Cadavere murato, secondo arresto

La Polizia ha arrestato un secondo presunto omicida di Antonio Deiana, scomparso nel 2012 e poi ritrovato sei anni dopo murato nello scantinato di un palazzo a Cinisello Balsamo (Milano). Per la sua morte, le Squadre Mobile delle Questure di Milano e di Como e del Commissariato Greco Turro hanno dato esecuzione a un'ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di un italiano del 1974, nato a Milano e residente a Monza, ritenuto autore dell'omicidio con Luca Sanfilippo, arrestato lo scorso luglio. La morte di Deiana fu un regolamento di conti nel mondo del traffico di droga all'interno di una famiglia di 'ndrangheta. Le indagini, dopo il fermo di Sanfilippo, sono proseguite nei confronti di un uomo ritenuto sin dal 2015 coinvolto nell'omicidio e poi arrestato ieri.

Altre notizie

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Locate di Triulzi

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...